Dolomiti Bike Val di Fassa

La Val di Fassa in estate

Vacanze attive in Trentino

Muoversi all’aria aperta, circondati dalle Dolomiti.
Prati, foreste, le montagne e l’azzurro del cielo.
A piedi o in mountain bike, lungo i facili percorsi del fondo valle o in alta montagna, l’estate in Val di Fassa è la stagione dello sport. Ce n’è per tutti, “per chi cerca il riposo nella quiete e per chi cerca nella fatica un riposo ancora più forte.”

Ti vogliamo proporre tre percorsi di trekking fra i nostri preferiti.

Percorso sensoriale

Facile – 1/2 ore

Il percorso sensoriale inizia a Soraga Alta, vicino a casa nostra. La strada de Riva che si trova dietro all’albergo Molinella, ti porta all’inizio della passeggiata indicata con il cartello “Percorso sensoriale”.

Si cammina scalzi nel bosco, tra ruscelli, passerelle, animazioni, suoni e presenze sorprendenti.

Settimanalmente in estate vengono organizzate delle uscite con gli accompagnatori del territorio.

Passeggiata geologica-panoramica

Medio – da mezza giornata a una giornata intera

Dalla frazione Zester, a 300 metri da casa nostra, un comodo sentiero si inoltra nel bosco che odora di abeti e di funghi.

Dopo uno slargo attrezzato con un punto panoramico su Soraga, vedrai un importante cippo che segnava i confini tra i principati vescovili di Trento e Bressanone.
Si raggiunge poi un’ampia radura con una baita rimessa a nuovo dagli alpini che offre riparo e l’occasione per un picnic.

Dopo la pausa si prosegue sul sentiero più stretto, ormai in quota, che attraversa l’enorme finestra geologica “Le Rosse Rosse”; qua ti aspetta un vasto panorama della valle sottostante.

Si prosegue fino alla frazione di Tamion dove si respira un’aria antica: sarà un piacere arrivarci.

Da Tamion comincia la discesa che porta al punto di partenza.

Escursione storica-religiosa

Medio – una giornata intera

La direzione questa volta è verso Vigo di Fassa.
Da casa nostra si costeggia per un breve tratto il torrente Avisio e poi si sale lungo gli ampi prati verso Vigo di Fassa.

Sopra l’abitato domina l’affascinante chiesetta di Santa Giuliana, patrona della Val di Fassa, che sembra chiamare fin lassù.
Ti aspetta un ricchissimo scrigno di tesori artistici in un luogo antico di culto pagano. Si narra sia stato anche teatro di sabba di streghe.

Da qui passa anche il “sentiero delle meraviglie”: un percorso pianeggiante nel bosco con cartelli che invitano a riflettere e a meditare sugli elementi della natura.

La discesa verso il paese passa dalla gotica pieve di San Giovanni e il Museo ladino. Arrivati in valle, si torna all’agriturismo sulla pista ciclabile che costeggia il torrente Avisio.


Scopri gli appartamenti per le tue vacanze



Impagabile il latte appena munto per colazione! Proprietari presenti e sempre disponibili anche per una visita all’agriturismo e alle sue attività.
Famiglia molto accogliente, struttura molto bella, immersa in un bel paesaggio.

Questo sito utilizza cookie propri o di terze parti. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi